GARANZIE ASSICURATIVE VITA

La Compagnia, in caso di premorienza dell’Aderente, liquida una somma pari al debito residuo in linea capitale, risultante al momento del decesso, secondo il piano di rimborso definito in fase di sottoscrizione del finanziamento o di seguito eventualmente modificatosi per effetto dell’esercizio delle opzioni “Cambio Rata” o “Salto Rata”, esclusi eventuali importi di rate insolute.

GARANZIE ASSICURATIVE DANNI

La Compagnia garantisce, a seconda dell’evento, un indennizzo variabile al fine di ridurre o estinguere il debito residuo del prestito, come di seguito indicato:

a) per qualsiasi Aderente, al verificarsi di Invalidità Permanente Totale da infortunio o da malattia, con un grado pari o superiore al 66%, la Compagnia riconosce una somma pari al debito residuo in linea capitale risultante al momento del sinistro, secondo il piano di rimborso definito in fase di sottoscrizione del finanziamento o di seguito eventualmente modificatosi per effetto dell’esercizio delle opzioni “Cambio Rata” o “Salto Rata”, al netto di eventuali altri indennizzi già corrisposti per lo stesso sinistro, ed esclusi eventuali importi di rate insolute. L’indennizzo massimo è pari a 60.000,00 €;
b) per qualsiasi Aderente, al verificarsi di Decesso da infortunio per incidente stradale, la Compagnia riconosce una somma pari al debito residuo in linea capitale risultante al momento del decesso, secondo il piano di rimborso definito in fase di sottoscrizione del finanziamento o di seguito eventualmente modificatosi per effetto dell’esercizio delle opzioni “Cambio Rata” o “Salto Rata”, esclusi eventuali importi di rate insolute. Tale prestazione si cumula con quella relativa alla garanzia prestata dalla copertura Vita della polizza (TCM). La copertura per decesso da infortunio per incidente stradale non è operante nei casi di decesso verificatosi dopo un anno dal giorno in cui si è verificato l’infortunio. L’indennizzo massimo è pari a 60.000,00 €;
c) per l’Aderente che, al momento del sinistro sia lavoratore dipendente pubblico o lavoratore autonomo, al verificarsi di Inabilità Temporanea e Totale da infortunio o da malattia, la Compagnia riconosce il pagamento di un indennizzo pari alle rate mensili del finanziamento erogato dalla Contraente che hanno scadenza durante il restante periodo di inabilità stessa, per un importo massimo di 1.500,00 € con un numero massimo di 24 rate mensili per singolo sinistro e 36 per l’intera durata della copertura. Sono esclusi eventuali incrementi o decrementi di rata derivanti dall’esercizio dell’opzione “Cambio Rata” durante il periodo di inabilità relativo al sinistro. Qualora sia stata esercitata l’opzione “Salto Rata”, l’indennità non sarà dovuta relativamente alle rate mensili che vengono posticipate;
d) per l’Aderente che al momento del sinistro sia non lavoratore, al verificarsi di Malattia Grave, la Compagnia riconosce una somma pari al debito residuo in linea capitale risultante alla data del sinistro, secondo il piano di rimborso definito in fase di sottoscrizione del finanziamento o di seguito eventualmente modificatosi per effetto dell’esercizio delle opzioni “Cambio Rata” o “Salto Rata”, escluse eventuali rate insolute. La liquidazione della prestazione avverrà solo al termine del periodo di sopravvivenza, che è pari a 60 giorni dalla data di diagnosi della malattia grave. L’indennizzo massimo è pari a 60.000,00 €.
e) per l’Aderente che al momento del sinistro sia lavoratore dipendente privato, al verificarsi di Perdita di Impiego (assunti da almeno sei mesi e che abbiano superato il periodo di prova), la Compagnia riconosce il pagamento di un indennizzo pari alle rate mensili del finanziamento erogato dalla Contraente che hanno scadenza durante il restante periodo di disoccupazione e, in caso di perdita di un impiego a tempo determinato, entro e non oltre la prevista durata del contratto di impiego, per un importo massimo di 1.500,00 € con un numero massimo di 6 rate mensili per singolo sinistro e 18 per l’intera durata della copertura. Sono esclusi eventuali incrementi o decrementi di rata derivanti dall’esercizio dell’opzione “Cambio Rata” durante il periodo di disoccupazione relativo al sinistro. Qualora sia stata esercitata l’opzione “Salto Rata”, l’indennità non sarà dovuta relativamente alle rate mensili che vengono posticipate.

OPZIONI

Dopo il rimborso delle prime 6 rate, il cliente può avvalersi di:
- Opzione Cambio Rata: modifica dell’importo della Rata Base (la durata si adegua alla nuova rata);
- Opzione Salto Rata: posticipa la rata dopo la fine della durata del finanziamento;
- Estinzione anticipata: in qualsiasi momento.

Le modifiche sono gratuite.

VANTAGGIO FISCALE

In caso di premorienza dell’Assicurato, ai sensi della normativa vigente, le somme liquidate ai Beneficiari sono esenti da imposte sul reddito e da imposte di successione.

La presente scheda non sostituisce in alcun modo la nota informativa e le condizioni di polizza.
Si richiama pertanto l’attenzione sulla necessità di leggere il Fascicolo informativo disponibile presso le filiali delle reti distributive e sul sito www.bancassurance.it